Assicurazione casa

Stipulare una polizza casa è a dir poco fondamentale per limitare i danni economici (ma non solo) e le spese da sostenere in caso di sinistri relativi, in realtà, non solo a calamità naturali, dissesti idrogeologici e furti domestici.

Perché stipulare una polizza per la casa?

Esistono al mondo dei luoghi talmente importanti e necessari da richiedere una cura costante, in funzione della qualità della vita e la salvaguardia sia dei singoli individui che del rispettivo nucleo familiare.

Il primo di tutti, ovviamente, è quello relativo alla nostra abitazione; è per questo che proteggerla e difenderla da ogni rischio è di importanza fondamentale per garantire benessere, serenità e tranquillità a tutti coloro che vivono tra le sue mura.

Malgrado il crescente interesse per l’assicurazione sulla casa, però, l’Italia resta ancora indietro rispetto ad altri paesi europei. In Francia e in Spagna, ad esempio, è obbligatorio sottoscrivere una polizza assicurativa sull’abitazione non solo per protezione dal rischio incendi, ma anche contro calamità naturali.

Comparando le nostre statistiche a quelle del resto d’Europa, in sostanza, sono comunque pochi gli italiani che si preoccupano concretamente di assicurare il loro bene più caro.

Stipulare una polizza casa è a dir poco fondamentale per limitare i danni economici (ma non solo) e le spese da sostenere in caso di sinistri relativi, in realtà, non solo a calamità naturali, dissesti idrogeologici e furti domestici.

Sono tanti i rischi che, inconsapevolmente, tutti noi corriamo esponendo a svariati pericoli sia noi stessi che i nostri cari. Anche se tra gli italiani il furto e la rapina in casa sono tra i principali spauracchi, non sono affatto da sottovalutare i rischi di incendio, allagamento causato dallo scoppio di una tubatura, fuga di gas e danni causati dal malfunzionamento di apparecchi elettrici (soprattutto in un’epoca in cui le abitazioni sono realmente piene di dispositivi elettronici di ogni genere).

Molto importante è anche considerare la responsabilità civile verso terzi, vale a dire i danni involontariamente provocati a terzi da un evento relativo al fabbricato o alla conduzione di esso.

Polizza incendio del fabbricato

E’ fra le coperture per l’abitazione più diffuse, protegge le mura della tua casa dall’incendio, ma anche da molti altri eventi che potrebbero danneggiarla. Tale polizza ti tutela, ad esempio, dai danni arrecati da fulmine, esplosione o scoppio, ma anche dai danni dovuti a fumo, gas o vapore, o da quelli molto frequenti dovuti all’acqua, come gli allagamenti causati dalla rottura di una tubatura della casa. Sono compresi in questa copertura, anche gli eventi sociopolitici, gli atti vandalici e gli eventi atmosferici.

L’incendio del fabbricato è una copertura richiesta dall’Istituto Bancario a tutela del suo prestito, ma è importante ricordare che il primo ad essere tutelato sei tu come proprietario dell’abitazione, tu che ti troveresti di fronte alla necessità di riparare o ricostruire la tua casa danneggiata. Per questi motivi, anche in assenza di una richiesta della Banca, non dimentichiamo di inserire la copertura “incendio del fabbricato” nella nostra polizza assicurativa.

Polizza incendio contenuto

Quando si parla di “contenuto” dell’abitazione si fa riferimento al mobilio e all’arredamento della stessa e a tutto il necessario per uso domestico e personale.

Tale copertura ti proteggerà dai danni provocati al contenuto della tua casa dai medesimi eventi previsti nella copertura “incendio del fabbricato” (ad esempio: fuoco, acqua, fumo, fulmine, scoppio, eventi atmosferici, ecc.); potrai così vedere risarciti, ad esempio, i danni causati ai mobili della cucina dalla rottura del tubo del lavello o ricevere un indennizzo nel caso un corto circuito danneggi il televisore nuovo e la libreria attigua.

Responsabilità Civile

Per vivere serenamente la nuova abitazione è, inoltre, fondamentale ampliare la nostra polizza a tutela della casa con una copertura di Responsabilità Civile. Premesso che tali coperture proteggono dalle richieste di risarcimento danni che i terzi possono fare all’Assicurato e al suo nucleo familiare, è opportuno distinguere le diverse tipologie di coperture esistenti e a chi sono rivolte:

  • Responsabilità civile abitazione o fabbricato: è la copertura legata alla proprietà dell’abitazione e protegge, quindi, da tutte quelle richieste di risarcimento provenienti da terzi legate all’immobile. Rientrano in queste ipotesi i danni dovuti, ad esempio, ad una perdita d’acqua dalla tubatura del bagno che danneggi l’intonaco del mio vicino; la caduta di un’antenna televisiva che arrechi danno al balcone sottostante o ancora i danni causati durante lavori di ordinaria manutenzione;
  • Responsabilità civile vita privata: in questo caso, la copertura è dedicata alla protezione in caso di richieste danni derivanti da fatti compiuti da parte dell’Assicurato o di persone di cui sia responsabile. L’esistenza di tale copertura è fondamentale in caso di figli minori che, ad esempio, possano involontariamente provocare dei danni a terze persone: la polizza indennizzerà i danni arrecati dalla “pallonata” di tuo figlio che rompe il vetro della casa del vicino o ti permetterà di risarcire l’auto in sosta urtata da tua figlia durante un giro in bicicletta. Comprese nella polizza anche i danni provocati dal cane che, sfuggendo al controllo, urti un passante ferendolo o danneggi gli abiti, così come i danni provocati a terzi dalla domestica durante la sua attività lavorativa nella nostra casa.

    Contattaci